venerdì 30 novembre 2012

Petto di pollo al cartoccio


Ancora pollo!!! quando si dice "scoprire l'acqua calda" ... Ho acquistato questo bel petto di pollo ma invece di affettarlo come al solito, ho pensato di cuocerlo intero al forno senza ridurlo in stoppa ...  molto semplicemente l'ho avvolto in alluminio con fette di limone ed un rametto di rosmarino ed infornato a 150°C per un'oretta (il peso era di un chilogrammo o poco meno) ... una volta raffreddato l'ho affettato stile roast beef ed una metà l'ho conservata in freezer per le situazioni di emergenza e due porzioni da 250gr ciascuna le ho consumate così: ho fatto rinvenire il pollo in acqua calda in cui ho  diluito un pizzico di brodo granulare magro l'ho impiattato e servito con una salsa cremosa di peperoni e cipolla precedentemente cotti in padella la seconda porzione l'ho servita con un paio di cucchiaiate di crema di verdure fatta in anticipo con broccoli siciliani, zucchina, cipolla, carota, sedano, finocchio, funghi champignon e rametto di rosmarino il tutto passato col frullatore ad immersione.

giovedì 29 novembre 2012

Pane di farro integrale



Pane di farro integrale
350 gr complessivi di farina di farro integrale
acqua - sale - olio - lievito di birra
Ingredienti per il cosiddetto “fondo”:
50 gr di farina di farro
25 gr di acqua
1 gr di lievito secco di birra
Ingredienti per l’impasto: 
300 gr di farina di farro
130 gr di acqua
3 gr di lievito secco di birra
30 gr di olio evo
5 gr di sale
Procedimento:
Prima di tutto impastate in una tazza gli ingredienti per il fondo e lasciate riposare per 8 ore. Dopodichè disponete a fontana la farina, mettete al centro il lievito di birra e il fondo e impastate con l’acqua. Dopodichè aggiungete l’olio e il sale e impastate ancora. Fate lievitare in una ciotola coperta da un canovaccio bagnato fino al raddoppio dell’impasto. Accendete il forno a 220°, fate cuocere il pane per 10 minuti, abbassate la temperatura a 180° e lasciate cuocere per 30'






mercoledì 28 novembre 2012

Zuppa di cicoria e lenticchie


L'inverno è alle porte e inizia a fare le prove ... con la pioggia e i primi freddi il corpo cerca coccole ... cosa c'è di meglio di una bella zuppetta di legumi con verdure?

Per una persona
200-250gr di cicoria lessa
100gr di lenticchie crude
sedano-carota-aglio

Pulite, lavate e lessate la cicoria; lessate da parte le lenticchie una ventina di minuti con uno spicchio di aglio sedano e carota; una volta cotte, se soffrite di gonfiore addominale dovuto alla cuticola delle lenticchie, riducetele in purea con un passaverdure e tenetele da parte. In una casseruola mettete un cucchiaino d'olio, uno spicchietto d'aglio e un pezzettino di peperoncino spezzettato; appena l'aglio inizia ad emanare il suo odorino, versate le verdure e fatele insaporire 5'; quindi aggiungete la purea di legumi e cuocete a fuoco basso, aggiungendo dell'acqua calda se necessario, per una mezz'ora.

martedì 27 novembre 2012

Cake al cacao magro e pere


è quasi l'ora del tè: che ne dite di una fetta di questo

Cake al cacao magro e pere al rum


5 uova
4 cucchiai di formaggio magro
6 cucchiai di crusca d'avena (72gr)
3 cucchiai di crusca di frumento (30gr)
6 cucchiai di latte scremato in polvere (54gr)
1 cucchiaino di dolcificante liquido
2 cucchiai di cacao magro (14gr)
2 pere
1 bustina di lievito
una bustina di vanillina
aromi a piacere
Preriscaldare il forno a 180°. Battere le uova con dolcificante ed aromi preferiti; aggiungere il formaggio miscelare in una ciotola a parte le crusche mixate, il latte scremato in polvere, quindi il lievito setacciato e la vanillina; infine il cacao e le pere tagliate a cubettini.
Versare il tutto in un stampo da torta foderato con carta forno e cuocere per 25' a 180°. prova stecchino.

sabato 24 novembre 2012

Pane integrale di segale

Per preparare questo pane ho utilizzato 500gr di miscela RIVERCOTE per pane rustico in vendita presso i supermercati LIDL (composizione: farina integrale al 68%, farina di segale integrale, pasta acida di segale in polvere, sale iodato, malto d'orzo, lievito in polvere) aggiunto 375ml di acqua tiepida, impastato e messo a lievitare per mezz'ora in un recipiente coperto nella camera del forno appena intiepidito per mezz'ora e con la luce accesa. Decorso il tempo di lievitazione ho trasferito l'impasto in uno stampo da plumcake oliato e lasciato lievitare per un'altra oretta. Ho preriscaldato il forno a 220° infornato il mio pane, ho abbassato la temperatura a 200° e lasciato cuocere per un'ora.


Salmone al forno profumato all'aneto con contorno di cicoria


Per questo piatto non è richiesta bravura alcuna ... anzi ve lo suggerisco quando dovete far bella figura con ospiti che vi piombano in casa all'improvviso e magari avete poco tempo a disposizione per cucinare ... armate di pazienza e recatevi in un market a comperare i seguenti ingredienti:


Cicoria (se avete tempo poco tempo a disposizione suggerisco di comperarla in busta già pulita e pronta da cuocere 250 gr a testa), 
spicchio d'aglio, 
1 cucchiaino d'olio per commensale, 
un trancio di salmone da 250-300gr a testa, 
dell'aneto fresco (ma anche secco va bene, in alternativa, erba cipollina e se volete potete osare con tutte le erbette che più vi aggradano)


Pulire e lessare la cicoria; scolarla e strizzarla dell'acqua di cottura che potrebbe essere amara; imbiondire in una casseruola, uno spicchietto d'aglio con un cucchiaino d'olio, unire la cicoria e, se necessario, aggiungere qualche cucchiaio di acqua bollente e del brodo granulare. Riscaldate il forno a 180°C. Preparate la placca da forno con un foglio d'alluminio, adagiatevi il trancio di pesce e lasciatelo cuocere 8' minuti. Spolveratelo di aneto e lasciatelo ancora 5'-7' max. Deve restare rosa nel mezzo. Impiattare la cicoria ed adagiarvi sopra il salmone.



venerdì 23 novembre 2012

Polpi in umido




Cosa bisogna procurarsi
Ingredienti

600gr di pomodorini freschi
4 polpi di piccole dimensioni
aglio
peperoncino
prezzemolo
1/2 bicchiere di vino bianco secco

Come procedere
Imbiondire in un tegame uno spicchio d'aglio con un cucchiaino d'olio e.v.o. e del peperoncino rosso piccante; aggiungere i polpi ovviamente puliti e lavati, lasciarli colorare un pochino e versare con il vino bianco  spolverare con del prezzemolo, coprire la pentola e lasciar cuocere 5'. Nel frattempo lavare i pomodori ciliegino, tagliarli a pezzetti, aggiungerli al polpo e lasciar cuocere per 45' minuti a pentola coperta.

giovedì 22 novembre 2012

Shirataki con crema di zucchine e gamberetti



Per una persona (la mia) ho utilizzato
250gr di zucchine - 80gr di gamberetti - 3 noodles di shirataki

ho sgusciato a crudo i gamberetti ed ho utilizzato le teste per fare del brodo 
In padella ho imbiondito un po' di cipolla e lasciata andare bagnando col brodo di pesce. Ho aggiunto le zucchine e lasciato cuocere 15 minuti; a metà cottura delle zucchine, ho unito i gamberetti e li ho lasciati cuocere altri 5 minuti. Ho tolto 2/3 delle zucchine e le ho frullate. Nel frattempo ho fatto rinvenire gli Shirataki in brodo bollente di pesce per 7'; composizione del piatto: crema di zucchine, shirataki, il resto delle zucchine ed i gamberetti, una spolverata di prezzemolo.


mercoledì 21 novembre 2012

Involtino di tacchino con contorno di bietina




In fase di crociera giornata PV

- Una fetta di fesa di tacchino 120gr
per il ripieno: avevo una polpettina avanzata dal giorno prima, preparata con macinato di pollo,
aromi a gusto, un pochino di albume, un cucchiaio di crusca e spinaci

- una sottiletta light
Disporre sulla fetta di tacchino una sottiletta light deporre il ripieno, arrotolare e fermare con degli stuzzicadenti. Preparare un po' di brodo vegetale in una padella antiaderente, immergervi l'involtino quando l'acqua sarà quasi tutta evaporata aggiungete un cucchiaino di salsa di soia.
Da parte ho scottato in pochissima acqua le bietole e ripassato in padella con un goccino d'olio extra vergine d'oliva. Impiattare e gustare


Polpettine di pollo e spinaci con germogli di soia



Polpettine di pollo e spinaci con germogli di soia


per le polpette ho utilizzato petto di pollo (350gr = 9 polpette) macinato nel tritacarne aggiunto cipolla tagliata finemente, noce moscata, un avanzo di spinaci precedentemente cotti al vapore, poco albume per amalgamare, 1 cucchiaio di crusca di frumento, 1 cucchiaino di parmigiano grattugiato. Ho preparato il mio solito brodino vegetale da parte, una volta caldo l'ho versato in un padellino antiaderente, ho adagiato le polpettine e lasciato cuocere da una parte; man mano che il liquido asciugava, ho aggiunto un pochino di latte di soia e finito la cottura girando le polpettine.


martedì 20 novembre 2012

Roll al cacao con crema di quark


Per la genovese:

2 tuorli
4 albumi montati a neve
2 cucchiai di crusca d'avena

1 cucchiaio crusca di frumento
30g proteine 
20g maizena
dolcificante
2 cucchiai di cacao
125g yogurt magro
una bustina di lievito 
una bustina di vanillina
una confezione di quark
aroma vaniglia
1 pz di sale
Battere i tuorli con il dolcificante; aggiungere lo yogurt; quindi gli ingredienti in polvere dell'elenco; per ultimo il lievito; montare a neve gli albumi con un pz di sale ed aggiungervi, quando sono diventati bianchi ma ancora cremosi, una bustina di vanillina; incorporare gli albumi a neve al compost delicatamente. Infornare a 160° per 15-20 minuti. Arrotolate la base in un canovaccio e lasciatelo raffreddare. Da parte, montate il quark con dolcificante e l'aroma vaniglia. Farcite, arrotolate in carta frigo o pellicola e conservate al freddo per qualche oretta.


domenica 18 novembre 2012

Dal seitan al pane di glutine

Dal seitan al pane di glutine

Tra gli esperimenti più divertenti che la dieta Dukan mi ha permesso di fare, rientra la preparazione del pane di glutine partendo dalla farina di manitoba. Vi starete chiedendo ma non si trattava di una dieta iperproteica? Risciacquando per una quarantina di minuti un impasto di manitoba ed acqua si ottiene il glutine, ossia la parte proteica del frumento, il quale unito a lievito e amido di mais o farina di soia degrassata permette di avere un pane del tutto si
mile all'originale.
Vediamo come autoprodurci il glutine in casa seguendo il procedimento qui di seguito indicato
1. impastare 1kg di farina manitoba con 600 ml di acqua a temperatura ambiente fino ad avere una bella sfera elastica e lasciarla riposare per un’ora;
2. trascorso il tempo, riprendere l’impasto e sciacquarlo accuratamente sotto l'acqua corrente per 40 minuti o comunque finché l'amido non sarà andato via completamente, cioè fino a quando l’acqua non risulterà limpida;
3. ai 200gr, o poco più, di glutine ottenuti, aggiungere 12gr di lievito diluiti in acqua o latte tiepido ed 80gr di maizena o farina di soia degrassata ed impastare
4. lasciarlo lievitare in un posto caldo non esposto a correnti d'aria per 2 ore
5. cuocere in forno a 200°C per mezz'ora.



Broccoli gratinati



Che l'inverno sia alle porte è annunciato della presenza dei broccoli nei banchi della verdura ... ecco un modo per renderli appetitosi anche ai più riottosi!
Lavate i broccoli, lessateli, sgocciolateli e lasciateli raffreddare; preparate da parte una besciamella Dukan con 250ml di latte scremato, un cucchiaio raso di maizena oppure guar, un pizzico di sale e noce moscata; la versate sopra, e, se gradite e la vostra fase ve lo permette, aggiungete del parmigiano grattugiato oppure, per consolarsi, una sottiletta light. Gratinare in forno il tempo che basta a formare la crosticina. Spegnere e servire.

Minipepper e zucchine al ripieno di tonno



Mini-pepper e zucchine ripieni di tonno con emmethal fuso e caponata di peperoni e zucchine per la terza fase
in fase di crociera sostituite l'emmenthal con una sottiletta light (=1 tollerato)
3 mini peperoni ed una zucchina piccola a persona
per il ripieno: 3 scatolette piccole di tonno al naturale fatto sgocciolare - 1 uovo - prezzemolo - 2 cucchiai di crusca di frumento - 1 cucchiaiata di linessa -
Mescolare gli ingredienti in modo da avere un ripieno non troppo solido; farcire le verdure e cuocere in forno a 180°C per una mezz'oretta
Per la caponata: pomodorini, zucchine, peperoni, cipolla (solitamente aggiungo anche un bel po' di sedano e melanzane)
Lavate e tagliate a pezzetti i pomodorini, le zucchine e i peperoni; affettate la cipolla e mettetela ad appassire in padella con dell'acqua e brodo granulare; aggiungete i peperoni quindi le zucchine ed infine i pomodorini; coprite e cuocete a fuoco medio; a metà cottura aggiungere un cucchiaio di aceto di mele o balsamico, qualche goccia di Tic e finite la cottura a pentola scoperta per asciugare eventuale eccesso di acqua.

"Cruschetta" ai peperoni




"Cruschetta" con peperoni grigliati al profumo di basilico
Per la cruschetta
Ingredienti

1 cucchiaio di maizena sciolta in un goccio di latte - 1 cucchiaio di crusca di frumento - 2 di crusca d'avena - 2 cucchiai di total - un pizzico di sale 
Mescolare tutto nel bicchiere del frullatore ad immersione fino ad ottenere una pastella densa stendere su carta forno cuocere a 180° per 15-20 minuti in forno ventilato.
Peperoni arrostiti sulla piastra, spellati e conditi con un cucchiaio di olio, sale e basilico.

mercoledì 14 novembre 2012

Brioche all'arancia

Brioche all'arancia
Brioche all'arancia

80 gr di crusca d'avena finemente tritata
6 gr di crusca di frumento
10 gr di cocco rapè (1 cucchiaio)
5 gr di semi lino ridotti in farina (in sostituzione usate 1 altro cucchiaio di crusca di frumento)
7 gr di proteine del latte
1 bustina di zafferano (è un colorante naturale quindi optional)
80 gr di yogurt magro naturale 0,1% (Mila benessere)
2 uova intere e 1 albume (35gr)
succo e buccia di un'arancia di 250gr
1 fialetta di aroma arancia
1 bustina di cremor tartaro da 8 gr
dolcificante
Preriscaldate il forno a 200°
Separare i tuorli dagli albumi e batterli con il dolcificante aggiungere lo yogurt e mescolare bene; aggiungere la crusca, le polveri di semi di lino, la buccia grattugiata dell'arancia, lo zafferano, le proteine, il cocco e mescolare bene. Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale aggiungete, non appena si forma la schiumetta, il cremor tartaro e del dolcificante in povere. Incorporarli al composto di tuorli delicatamente. Versate il composto nello stampo da plumcake.
Cuocere per 15' a 200° poi abbassare a 160° e proseguire la cottura per altri 25 minuti. Fate la prova stecchino. Spegnete il forno e lasciate asciugare la brioche con la porticina semiaperta per una decina di minuti. Sformate e ponete  su una gratella. Buona così o con una cremina leggera aromatizzata all'arancia e una spolveratina di dolcificante in polvere (Stevia Nevella)

Crema all'arancia light
Ingredienti:
150 g di albumi
50 g di maizena
125 g di zucchero
2 arance non trattate
latte

Preparazione:
Grattare la scorza delle arance e tenerla da parte.
Spremere le arance, filtrare e pesare
il succo ed aggiungere quindi il latte fino a raggiungere 500gr. Mettere in un a casseruola a scaldare. Nel frattempo,in una ciotola mescolare bene gli albumi con il dolcificante, aggiungere la maizena ed il latte molto caldo.
Amalgamare bene e rimettere sul fuoco per qualche minuto a rapprendere.
A fuoco spento aggiungere la buccia grattugiata, mescolare e trasferire il tutto in un recipiente largo e basso per far raffreddare la crema nel più breve tempo possibile.
Coprire a pelle con la pellicola.

Shirataki chiodini e murici


Non c'è proprio limite alla fantasia nella preparazione degli shirataki; grazie al loro sapore neutro si può provare ad abbinarli a qualsiasi verdura o proteina
Lavare bene i murici, da me, a Gaeta, li chiamiamo "sconcigli", strofinarli con del sale grosso, bollirli e sgusciarli. In una padella far imbiondire uno spicchio d'aglio con un cucchiaino d'olio e aggiungere i funghetti puliti e lavati. Lasciar cuocere qualche minuto aggiungendo del brodo granulare ed acqua. A metà cottura, aggiungere i frutti di mare, una spolverata di peperoncino e fare insaporire il tutto.
Come al solito, reidratare gli shirataki in acqua bollente per 7' risciacquarli sotto l'acqua, sgocciolarli e ripassarli nel sughetto. Impiattare e spolverare con prezzemolo fresco.
P.S. Nel mio piatto ho aggiunto anche dei germogli di soia croccanti e non guastavano affatto

lunedì 12 novembre 2012

Pink lady plumcake con bacche di Goji


Pink lady plumcake per 4 gg.
(contiene 1/2 tollerato il balance 12,5 gr per porzione per evitare, basta sostituire lo yogurt ed il balance con un vasetto di total fage da 170gr)

4 uova

10 cucchiai di crusca d’avena 
2 cucchiai di crusca di frumento
15gr di proteine 

8gr di cremor tartaro 
125gr yogurt naturale 0% 
50gr di balance
latte scremato magro q.b.
3 cucchiai di bacche di Goji
dolcificante secondo il vostro gusto
aroma vaniglia
aroma fragola
aroma rum
Preriscaldare il forno a 180°C
In una ciotola mettere a bagno, in acqua+aroma rum, le bacche di Goji per farle rinvenire. Miscelare le crusche polverizzate con le proteine in polvere ed il lievito
Con uno sbattitore battere i tuorli con il dolcificante fino a renderli spumosi. Aggiungere, lo yogurt+balance, gli aromi fragola e vaniglia e, infine, gli ingredienti secchi. Se l'impasto risulta solido aggiungere a filo un po' di latte. Montare a neve gli albumi e incorporarli delicatamente al composto. Versarne una metà in uno stampo, aggiungere le bacche di goji sgocciolate e finire con il restante preparato. In forno a 180° 25-30 minuti massimo.


Cornetti di pasta brioche



Chi di noi non ha mai immaginato di svegliarsi e trovare un cornetto caldo e fragrante a colazione? Certo, preparare i cornetti è un'operazione complessa ed elaborata che richiede tempo ed abilità; tuttavia, si può tentare di semplificare il procedimento riducendo il numero di passaggi richiesti nella preparazione della pasta sfoglia, utilizzando la pasta brioche a base di glutine e maizena di questa versione dukanizzata. 

INGREDIENTI:
2 uova (uno per la pasta sfoglia e il secondo per spennellare la superficie dei nostri croissant)
10 CM di amido di mais
4 CM glutine di frumento
3 CM latte scremato in polvere
dolcificante in polvere (resistente alla cottura)
1 busta di lievito Mastro fornaio (oppure 12 gr di lievito di birra fresco)
3 CM di latte scremato
1 CM yogurt bianco 0,1%
Un pizzico di sale
Aroma di burro
Preparazione: Scaldare un cucchiaio di latte e diluirvi il lievito insieme all'aroma burro (o altro a piacere). Mescolare 6 cucchiai di maizena con 3 di glutine ed il latte in polvere, formare una fontana. A parte, battere l'uovo con un pizzico di sale e dolcificante, e versarlo nella fontana. Aggiungere anche il latte con il lievito e girare. Poi, battete la panna al 5% (o il latte scremato) con lo yogurt fino ad avere una crema liscia, aggiungere al composto e mescolare bene con una forchetta. Quando sarà ben amalgamato, aggiungere il resto del glutine e amido di mais e mescolare fino a ottenere un impasto che si possa lavorare con le mani (se dovesse risultare ancora appiccicoso al tatto aggiungete maizena ma poi tenete a mente nel conteggio dei tollerati). Impastare e lasciare riposare per un'ora, con un panno umido sopra. Trascorso il tempo, adagiate l'impasto tra due fogli di carta forno e spianatelo con l'aiuto di un mattarello. Una volta steso, ricavarne dei triangoli che andranno arrotolati partendo dal lato più lungo (la base del triangolo) alla punta (il vertice), plasmarli a forma di mezza luna, e metterli su una teglia ricoperta di carta forno. Spennellate la superficie con uovo sbattuto e dolcificante, e lasciare riposare 10 minuti trascorsi i quali si ripeterà l'operazione una seconda volta. Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 20-25 minuti. 
http://karol-receting-pipol.blogspot.it/2011/10/croissants-dukan.html

Torta al cacao con crema al cioccolato


Torta al cacao con crema al cioccolato
dalla crociera in poi - dividetela in 4 gg
Base
3 uova 
130 ml di acqua a temperatura ambiente4 cucchiai di crusca d'avena
2 cucchiai di crusca di frumento
4 cucchiai di yogurt magro 0,1%
1 cucchiaino di cacao magro
1 bustina di lievito per dolci
aroma vaniglia
Battere energicamente le uova intere con dolcificante finché non saranno gonfie e spumose. Versare l'aroma, l'acqua a filo e lo yogurt; aggiungere le crusche setacciate con il lievito e infine il cacao. Versare il composto in una teglia in silicone o teglia tradizionale rivestita di carta forno. Cuocere a 180° per 35-40 minuti. Verificare con uno stecchino la cottura interna.
Per la crema al cioccolato:
2 tuorli – 2 cucchiai di dolficante liquido – 1 cucchiaio di maizena - 1 cucchiaino colmo di cacao – 250 ml di latte scremato – aroma vaniglia – 1 foglio di gelatina
Mettere in ammollo il foglio di gelatina. Battere bene i tuorli in una casseruola. Aggiungere 2 cucchiai di dolcificante liquido, la maizena (setacciata) ed il cacao; mescolare bene.
Versare a filo il latte scremato precedentemente riscaldato e 1 cucchiaio di aroma vaniglia.
Portare lentamente a ebollizione senza smettere di mescolare con un mestolo in legno.
Togliere dal fuoco ad inizio bollore, aggiungere la gelatina sgocciolata e fare intiepidire.
Farcire la torta; spolverare la superficie con del latte scremato in polvere e riponetela in frigo per una notte.

Parmigiana scomposta di melanzane


Parmigiana scomposta di melanzane
in tema con l'estate un contorno leggero e gustoso

Invece della solita parmigiana cuociamo le melanzane affettate in forno, tostiamo dei pomodorini  con un filo d'olio e del dolcificante, componiamo degli strati alternando pomodorini e melanzane su una placca del forno rivestita di carta adatta alla cottura; aggiungiamo del parmigiano a fettine sottilissime (fase di consolidamento) oppure sottilette light (per la fase di crociera). Passiamo 5' sotto il grill per fondere il formaggio, impiattiamo e gustiamo!


Pesce spada


Tra i 100 alimenti a volontà il Dr Dukan sottolinea le proprietà nutrizionali di questo pesce di mare dall'alto valore proteico (19gr su 100) e dal medio contenuto di grassi (4,5 su 100), peraltro, di buona qualità. Per la sua carne delicata e compatta dall'ottimo potere saziante, il pesce spada ricopre un ruolo di spicco nella dieta Dukan.

Trancio di pesca spada 
Un trancio di pesca spada da 250gr
succo di limone
erbe provenzali
rametto di rosmarino fresco
1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva


Marinare il pesce in succo di limone con le erbe provenzali; scaldare una padella antiaderente; cuocere bene; girare sull'altro lato salare e terminare la cottura; impiattare, aggiungere 1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva; spargere rametti di rosmarino fresco e gustare.

Angel Food Cake



Angel Food Cake

Ingredienti
Per 4 persone 
Tic
2 cucchiaini di cremor tartaro (8gr)
1 bustina di vanillina
100 grammi di maizena
80 grammi di latte in polvere
10 gocce aroma alle mandorle
1 pizzico di sale
12 albumi d'uovo pastorizzati
succo di limone negli albumi.

Preriscaldare il forno a 150°.
Setacciare la maizena, metterla da parte. In una ciotola alta battere a neve gli albumi assieme al pizzico di sale e il cremore di tartaro, succo di limone e sbattete a neve fermissima, durante il "montaggio" aggiungete il Tic, e l'aroma.
Mescolate in un'altra ciotola il latte in polvere, la maizena e la vanillina; unire gli elementi secchi agli albumi poco alla volta mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno con movimenti dal basso verso l'alto facendo attenzione a non smontare gli albumi.
Trasferire il composto ottenuto in uno stampo da ciambella piuttosto capiente foderato di carta forno o di silicone. 
Cuocere in forno precedentemente riscaldato a 150° gradi per 30 minuti... Alla fine dovrebbe avere un colore bruno ed essere al tatto spugnosa.
Estrarre dal forno e infilare lo stampo rovesciato nel collo di una bottiglia (piena d'acqua) finché la torta non sarà raffreddata. Questo stratagemma permetterà alla torta di non afflosciarsi e di rimanere, al contrario, gonfia e soffice.
Una volta raffreddata, capovolgere lo stampo su un piatto da portata e aspettare fin che il suo peso la farà appoggiare al piatto.

domenica 11 novembre 2012

Plumcake con albicocche secche


Plumcake con albicocche 
(in terza fase - pasto della festa)
4 uova
12 cucchiai di crusca d'avena 
80gr di philadelphia balance
80 gr di albicocche secche (da sostituire in fase di consolidamento con qualsiasi frutto consentito o in fase di crociera con bacche di Goji fatte rinvenire in poco latte)
TIC
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci (ho usato quello della LIDL)
Battere i tuorli energicamente aggiungere il philadelphia e mescolare; unire la crusca d'avena ridotta in farina, la vanillina ed il lievito. Montare a neve ben ferma gli albumi ed incorporare delicatamente al composto di tuorli. Trasferire in stampo da plumcake e cuocere a 180° per 30-35 minuti. Lasciare asciugare in forno spento per altri 10 minuti.


Shirataki rosa shoking



Shirataki in salsa di barbabietola e cipolla rossa di Tropea
Ingredienti
cipolla rossa di Tropea
barbabietole precotte 
brodo granulare magro
sale e pepe
panna yo-chef oppure piladelphia balance o linessa
2 noodles di shirataki


Cuocete la cipolla con il brodo
frullate le barbabietole e le cipolle cotte così da avere una crema; salate, pepate e rimettete in padella con qualche cucchiaio di brodo e lasciate andare
Fate rinvenire gli shirataki in acqua bollente.
Togliete parte della salsa e metterla a specchio in un piatto; ripassate gli shirataki con la salsa rosa a cui avrete aggiunto la panna o lo spalmabile light. Fate amalgamare e delicatamente impiattate e decorate con delle foglioline di basilico fresco

Plumcake ai mirtilli



Plumcake ai mirtilli (per 6 gg o 6 porzioni)
In 3a fase usate mirtilli freschi 
In fase di crociera sostituite la frutta fresca con bacche di Goji ammollate in un misurino di latte)

Ingredienti 
4 uova
4 cucchiai di formaggio bianco a 0% MG (80 -100 gr)
2 cucchiai di dolcificante
12 cucchiai di crusca d’avena (120-135gr)
2 cucchiaini di aroma mirtillo
1 cucchiaino colmo di lievito paneangeli
1 bustina di vanillina
Personalmente, essendo in terza fase, ho aggiunto una confezione di mirtilli freschi da 125 gr
per la crociera 6 cucchiai di bacche di Goji
Preparazione:
Preriscaldare il forno a 180°C. Separare albumi e tuorli e montare gli albumi a neve.
In una terrina, mescolare gli altri ingredienti: tuorli, crusca d’avena, formaggio bianco, lievito, dolcificante. Unire poi gli albumi.
Aggiungere l’aroma scelto e i mirtilli e mescolare delicatamente.
Versare il preparato in uno stampo in silicone da plumcake e metterlo in forno a 180°C per 20-30 minuti, facendo ben attenzione alla cottura.

Peperoni verdi e rossi



Come contorno ad un secondo di carne come polpettone o roast beef trovo perfetti questi ...
Peperoni verdi e rossi
cotti al forno, spellati e sfilettati conditi con 2 cucchiaini di aceto di mele, 1 cucchiaino di olio extravergine di oliva e profumati con foglioline di basilico fresco.

Polpettone ... a modo mio


Polpettone a modo mio 
350gr macinato magro
una carota ed una zucchina grattugiata
albume 
latte scremato q.b.
un cucchiaio di gomasio
noce moscata
tris di pepe bianco, nero e rosa
prezzemolo
aghi di rosmarino fresco
cipolla affettata sottilmente
2 cucchiai di crusche miste polverizzate
Avvolto in carta forno e cotto a 180° per 20min.

sabato 10 novembre 2012

Torta all'aroma di mandorla con glassa al cioccolato



Torta all'aroma di mandorla con glassa al cioccolato
3 uova

3 cucchiai di crusca di avena (35gr)
4 cucchiai di fromage blanc 0% 
1 cucchiaio di yogurt alla pera 0,1%
4 cucchiai di latte scremato in polvere
2 cucchiai di proteine alla vaniglia
Tic q.b.
aroma mandorla amara
Predimento
Battere le uova con il formaggio bianco e lievito e poi aggiungere la miscela di crusca e latte in polvere. Lasciate riposare per 5 minuti.
Versare il composto in una teglia in silicone.
Cucinare in forno a 180 gradi per 20-25 minuti.
Per la glassa
preparare un cioccolato all'acqua con 42 grammi di cacao magro ovvero 6 cucchiai (quindi 6 tollerati) acqua bollente aggiunta poco alla volta e Tic.
Mescolare finché il cioccolato sia sufficientemente fluido; glassare il dolce e mettere in frigo.

Ciambella soffice vaniglia-cacao alle whey




Ciambella soffice vaniglia/cacao alle whey
Ingredienti
200gr yogurt
50gr di philadelphia balance
1 bustina di cremor tartaro
4 gr di bicarbonato
1 pz di sale
2 tuorli
4 albumi
4 cucchiai di maizena
dolcificante
4 cucchiai di proteine isolate del latte alla vaniglia
1 cucchiaio di cacao amaro
aroma vaniglia
aroma burro
aroma cioccolato (per il composto al cacao)
Lavorare i tuorli+dolcificante con le fruste elettriche; aggiungere yogurt e aromi, mescolare; versare a pioggia la maizena e le proteine, amalgamare. Dividere il composto in 2 ciotole in una aggiungere un cucchiaio di cacao amaro magro. Quindi montare gli albumi a neve con il cremor tartaro ed il bicarbonato; ripartirli per i due diversi composti, incorporare delicatamente senza smontare. In uno stampo da ciambella versare prima il composto chiaro poi quello scuro; livellare bene. In forno già caldo a 160° gradi per 45'. Dopo i primi 20' coprire con foglio di alluminio se la superficie dovesse dorarsi troppo. Far raffreddare e sformare.

Gateau au chocolat

Gateau au chocolat
Ingredienti
4 uova

4 cucchiai di crusca d'avena
2 cucchiai di crusca di frumento
100gr di yogurt 0,1%
4 cucchiai di latte in polvere
2 cucchiaini di cacao
6 cucchiai di latte scremato liquido
1 bustina di lievito
aroma vaniglia e cioccolato
Miscelare le crusche ridotte in farina con il latte in polvere. A parte battere le uova intere, lo yogurt, il dolcificante e gli aromi. Incorporare le polveri alternandole con il latte versato a filo. Infine il cacao ed il lievito. Versare in teglia rivestita di carta forno e cuocere per 45' a 180°.

chouquettes Dukan ... quasi panini al burro!


Chouquettes all'origano
1 CM maizena
1 CM di farina di guar
1 uovo
1/2 lievito
1 pz sale
origano
100 grammi linessa
Mescolare tutti gli ingredienti infornare a 200° per 15 minuti

venerdì 9 novembre 2012

Ciambella al limone

Ciambella al limone
dose per 3 giorni o per 3 persone
210 gr di yogurt 0%
6 cucchiai di crusca d'avena
3 cucchiai di crusca di frumento
60 gr di maizena
3 uova e 3 albumi
il succo e la scorza di un limone
dolcificante secondo il vostro gusto
1 bustina di lievito
Procedimento
Sbattere le 3 uova intere con il dolcificante finché non diventino spumose e gonfie. Aggiungere lo yogurt, il succo e la scorza di limone e mescolare per bene. Setacciare gli ingredienti in polvere (il mix di crusche ridotte in farina, la maizena ed il lievito) ed unire al composto di uova. Montare gli albumi a neve fermissima ed incorporarli delicatamente mescolando dal basso verso l'alto. Cuocere in forno a 180° per 45-50 minuti sorvegliando la cottura

Pane di tofu



Pane di tofu per tutte le fasi - ottimo il gusto - si conserva morbido per 4 -5 giorni
Ingredienti:
-125gr di tofu
-2 uova
-1 albume
-1 cucchiaio di formaggio spalmabile 0%
-2 cucchiai di crusca di avena
-1 cucchiaio di crusca di frumento
-1 cucchiaino di lievito
Preparazione:
Sgusciare le uova ed aggiungere l'albume ed il tofu a pezzetti in un bicchiere alto; frullare con un minipimer ad immersione finché non si abbia un impasto omogeneo, aggiungere piano il lievito e le crusche e mescolare bene.
Buono sia nella versione salata aggiungendo un pizzico di sale e delle spezie al gusto, sia nella versione dolce utilizzando dolcificante ed aromi come caffè, cannella, scorza di limone o d'arancia.
Versare in uno stampo tipo plum-cake (io ho usato 4 stampini da muffin rivestiti di carta forno)
1) in forno tradizionale a 180° per 30' ed altri 5' rovesciati per asciugarli
2) in microonde in stampo vetro/plastica per 7 minuti alla potenza massima. Estraete dallo stampo ed infornare stavolta per 10 minuti con la funzione grill.